fbpx
Skip links
Explore
Drag

Serpent & Dove di Shelby Mahurin

Due nemici giurati costretti a sposarsi, Serpent & Dove di Shelby Mahurin è un fantasy d’esordio piacevole e da alcuni punti di vista davvero originale. Lo so che la trama riassunta con quelle sei parole iniziali in questa recensione alla luce dell’albero di Natale, non vi sembra poi così innovativa. Ma considerando le mode che attraversano il genere, lo è. Intanto come dicevo siamo di fronte a un esordio, che ha ricevuto la benedizione non solo dei lettori negli Stati Uniti che l’hanno portato alle vette delle classifiche, ma Serpent & Dove ha l’apprezzamento di Sarah J.Maas. Sì, proprio della scrittrice che è diventata nuovo riferimento dell’urban fantasy. Shelby Mahurin, cresciuta in una piccola fattoria dell’Indiana, vive tra mucche e draghi. Quali siano veri, non sarò certo io a dirlo.
La protagonista di questo romanzo, edito in Italia da HarperCollins, è Louise, anche se preferisce chiamarsi Lou. Una protagonista “effervescente” ha detto Sara J.Maas, forse anche qualcosa di più. Siamo in un immaginario scenario che ricorda la Francia medievale. Un’epoca che ci appare subito odiosa. Le donne sono considerate oggetti da possedere nei matrimoni, da bruciare quando sono streghe. La magia è l’elemento forte del world building fantastico costruito da Shelby Mahurin in questo romanzo che è l’inizio di una trilogia. Non ci si deve però aspettare un incantesimo a pagina, la magia, piuttosto, è un odore dolciastro e accattivante che permea l’intero romanzo, come l’aria nelle stanze dove passano le streghe.
Lou che ha un nome da uomo e indossa pantaloni, è una strega che ha lasciato la congrega e vive di espedienti rubando, nei bassifondi della città. Il suo destino si incrocia con quello di Reid Diggory che nel nome della Chiesa fa il cacciatore di streghe. Il loro matrimonio, reso necessario da un incidente che può trasformarsi in scandalo, è da subito un terreno di prova, un campo di battaglia per due personaggi caratterizzati benissimo. Questo è un aspetto che, al di là della trama, si apprezza immediatamente nella scrittura fantasy di Shelby Mahurin. La scrittrice ha ben ideato i due protagonisti, rendendo reali le loro qualità e i loro limiti. Il duello emotivo e di appartenenza tra Louise e Reid è un elemento dominante, come il passato della strega e la sua vera natura.
Perché è originale? In questa fase in cui la letteratura urban fantasy è dominata da protagonisti cattivi e sistemi fantastici complicatissimi, ci sembra di tornare in un ambiente familiare e per questo fortemente empatico. E non privo di colpi di scena.

Leave a comment